Come si fa a sapere quando è giunto il momento di aggiornare il PC?

 Un PC non è diverso da qualsiasi altro pezzo di elettronica; eventualmente, può superare la durata di vita prevista. Ma. contrariamente a quanto accade con qualche smartphone, tablet, o persino un forno a microonde, non si butta un PC alla prima criticità.

Prima di provvedere all’aggiornamento di un PC, c’è la possibilità, nella maggior parte dei casi, di aggiornare i vari componenti del proprio PC, anziché dover necessariamente aggiornare tutta la macchina. Tuttavia, è necessario dover prendere in considerazione alcuni punti.

Gira più lentamente

Il calo generale sostanziale della prestazione del PC ci avvisa che qualcosa non funziona nel proprio PC. Sta sempre lavorando la CPU vicino al 100%? La Ram è sempre piena? Le ventole stanno lavorando sempre al massimo? La Schermata Blu della “morte” (BSoD) è costante? I vecchi PC montano vecchi componenti e anche se non avete effettivamente cambiato le vostre abitudini, il software che si sta usando, inevitabilmente, richiede più potenza, mano mano che il tempo passa.

Sul Desktop da PC, si può aggiungere più RAM oppure cambiare la proprio CPU con una più recente e  potente, ma entrambe potrebbero anche richiedere la sostituzione di più componenti, come ad esempio la scheda madre.     È necessario dunque prima di decidere di controllare bene l’importo della spesa perché questo tipo di intervento, a lungo termine, potrebbe funzionare meglio piuttosto che optare, semplicemente, per un PC tutto nuovo.

Per quanto riguarda il laptop, spesso si può aggiungere più RAM oppure cambiare da un Hard Disk (abbreviato HDD) ad un SSD (Solid State Drive) che può essere di aiuto. Tuttavia se il laptop è veramente vecchio (dal Windows 7 e versioni precedenti), è probabilmente opportuno, in questo caso, sostituirlo con uno nuovo quando il funzionamento inizia a rallentare.

Le vostre necessità sono cambiate

Nel caso dobbiate solo controllare la posta elettronica e navigare su internet, è probabile che abbiate a disposizione un prodotto con il minimo delle specifiche. Se ad un tratto, avete intenzione di giocare oppure effettuare più lavoro creativo come ad esempio l’editing di video, il PC potrebbe non essere in grado di gestire questo nuovo carico di lavoro.

I nuovi software possono sempre indicare di cosa avete bisogno per far funzionare il vostro dispositivo correttamente e avete, in questo modo, sempre una visione, prima di procedere in un senso o nell’altro.

Nel caso siate ancora aggrappati al vostro vecchio notebook e vogliate iniziare a girare video su Youtube, è necessario, in questo caso, procedere all’acquisto di un nuovo laptop.

Volete giocare forte

Il gioco è uno dei processi più intensivi che un PC deve affrontare. Le grafiche hanno bisogno di potenza per essere elaborate, e la maggior parte delle volte, le grafiche integrate (quelle rilevate sul processore) non si inseriranno, nel caso si utilizzi un PC di più vecchia generazione.

La buona notizia è che i componenti moderni per il gioco potrebbero farcela per molti anni, sia che decidiate di costruire o acquistare un desktop o vogliate procurarvi un laptop nuovo per il gaming. Prima di tutto, dovete decidere quali giochi volete eseguire e quindi bisognerà confrontarli con il tipo di componenti che saranno necessari. Nel caso optiate per giochi più leggeri come il CS:GO oppure la League of Legends, non è necessario spendere 800 euros per una scheda grafica.

L’hardware è Compromesso

Se qualcosa nel tuo PC è effettivamente rotto, vale davvero la pena spendere tempo e denaro per ripararlo? Alcune parti, come le batterie dei laptop, risultano relativamente semplici da sostituire e non portano via un occhio della testa.

Ma se il danno è sostanziale, specialmente se si verifica in un vecchio laptop, molto probabilmente la riparazione ti costerebbe più del valore stesso del dispositivo. Non preoccuparti, è giunto il momento di investire quei soldi in un nuovo computer.

Porte di connessione recenti

Ogni vecchio computer possiede le porte che al tempo della sua uscita venivano considerate di ultima generazione. Arriviamo al dunque, chi ha ancora bisogno di un connettore VGA oggigiorno? Oppure di una USB 2.0? Il mondo si è spostato verso la connettività USB 3.0, addirittura verso la USB di tipo C, la Thunderbolt 3 e l’HDMI.

Su di un computer portatile, rimani vincolato alle porte con cui esce dalla scatola. Addirittura su di un computer desktop troverai la maggior parte delle porte fisicamente saldate alla scheda madre. Sostituire una scheda madre con una più recente potrebbe voler dire dover aggiornare la RAM è la CPU, a questo punto vuol dire prendere un nuovo PC.

I Vostri consigli.

Queste sono cinque considerazioni da tenere a mente nel momento in cui dovrete decidere se aggiornare o meno il vostro PC, ma se avete qualche altro consiglio che sareste ai vostri amici o familiari, assicuratevi di farceli conoscere nei commenti qua sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *